• 2
  • 6
  • 4
  • 1
  • 3
  • 5
Home Storia del Castello
Storia del Castello di Donnafugata
Indice
Storia del Castello di Donnafugata
Seconda Parte
Terza Parte
Quarta Parte
Tutte le pagine

LA FAMIGLIA AREZZO
di Gabriele Arezzo di Trifiletti

L'ex feudo di Donnafùgata, sito a pochi chilometri da Ragusa, sviluppato in un punto pre-dominante che spazia ampiamente la vista sulla costa, ha origini molto antiche. Luogo di insediamento bizantino, vide intorno al X e XI secolo, con la cacciata di questi, il consolidamento arabo nelle opere di difesa dei punti strategicamente più importanti della costa.
Il "castrum" di Donnafùgata decadde e rimase inutilizzato per secoli. Non entriamo nel merito e nelle specifiche attribuzioni circa il toponimo siciliano "Donnafùgata", che molti fanno derivare dall'arabo Ayn As-Iafaiat (Fonte-Sorgente della Salute), o dallo stesso Ayn, fonte intesa come "donna" che nel dialetto più marcato ragusano si pronunzia ronna (cui segue il fugata con i successivi riferimenti ad una fuga famosa, quale poteva essere nel tempoquella attribuita alla regina Bianca di Navarra). Fatti storici e leggende, a questo punto, si incrociano.
Storicamente un riferimento esiste; la grande vicaria del Regno, Bianca di Navarra, in quel momento di grandi lotte ed eventi che seguirono la morte del marito Martino d'Aragona, stabilitasi nel "Regale Hospicio" dello Steri, a Palermo, residenza che lo stesso rè aveva scelto dopo la decapitazione di Andrea Chiaramonte, venne attaccata nell'aprile del 1410 dall'anziano Gran Giustiziere del Regno, Bernardo Cabrera, conte di Modica (dopo la disfatta dei Chiaramonte), vedovo per la terza volta e perdutamente e lussuriosamente invaghito della Bianca, ma soprattutto intenzionato ad adire la vuota successione del Regno. Nelle cronache e nella leggenda popolare, si ricorda ancora la fiorita frase detta dal conte durante l'invasione dello Steri, nella stanza regale alla presenza del letto vuoto: "La pernice è fuggita mail nido è ancora caldo".




 

Lingue

Piatti Tipici

Offerte speciali

Sondaggi

Giudicate questo sito?
 
 22 visitatori online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra politica sui cookie.

Accetto i cookie da questo sito